TINTORIA MATTEI PRESENTA STORIE DI TALENTO

E’ stato presentato a Pitti Uomo 95 l’ambizioso progetto Storie di Talento, che nasce con l’obiettivo di valorizzare e raccontare storie professionali insolite, dove i protagonisti hanno seguito percorsi nei quali a guidarli c’era soprattutto il loro talento che non sempre ha coinciso con una strada prestabilita, sia sul piano accademico che professionale. Il racconto – scritto da Cristina Manfredi e immortalato da Toni Thorimbert – intercetta volti e personalità che nella propria vita si sono distinte – ovviamente secondo Tintoria Mattei – per il loro talento autentico e per averlo perseguito a prescindere da tutto.

Il progetto ha l’obiettivo ambizioso di diventare un appuntamento ricorrente di stagione in stagione. All’uscita di ogni collezione saranno presentati i nuovi volti e le loro storie, destinati a popolare i social, il sito e il libro dedicati alle storie. Per la prima stagione sono stati selezionati cinque nomi, con le loro storie.

SETTIMIO BENEDUSI «Mettiamola così, se anche esistesse una scintilla divina instillata in noi sotto forma di talento, quello sarebbe solo il primo passo di un percorso formativo, comunque imprescindibile. Sento l’obbligo di ribadire l’importanza assoluta dell’impegno quotidiano».

MATTEO CIBIC «Il talento sta nella caparbietà di un individuo, nel suo dedicarsi in modo completo a un’attività in maniera ossessiva».

STEFANO E RICCARDO DI GNAMBOX «Abbiamo fatto sacrifici dandoci dei micro obiettivi, il che ci ha anche permesso di farci le ossa. A chiunque decida di realizzare il proprio sogno diciamo, coltivate la perseveranza».

PIETRO NICOLAUCICH «Nessuno potrà mai toglierci i nostri talenti, quindi guai a non coltivarli. Ignorare un talento crea entropia nell’universo, è uno spreco di ordine cosmico oltre che un insulto a chi non ne possiede neanche uno. O meglio, a chi non ha ancora scoperto di possederne uno».

LUCA VITALI «Ci vogliono carattere, spirito di sacrificio e la giusta mentalità, perché avere talento non basta. Per assurdo si può arrivare lontano anche con poco talento, se la testa è vincente».

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.