XXIII GIORNATA NAZIONALE PER LA LOTTA ALLA SCLERODERMIA

La Ricerca scientifica è una delle priorità del GILS, scritta a chiare lettere nel suo Statuto, e su di essa ha puntato negli anni, dalle parole ai fatti: 1.444.285,00 investiti dal 2008 al 2016. Grazie ai bandi di concorso pubblico, assegnati anno dopo anno, ai migliori giovani ricercatori italiani, si sono fatti molti passi avanti per una conoscenza più approfondita della Sclerosi Sistemica con un   obiettivo ambizioso: trovare cure per questa patologia ad andamento cronico progressivo.

Per questo “La ricerca permette di CAPIRE, la ricerca permette di CURARE” è stato il titolo della XXIII Giornata Nazionale per la lotta alla Sclerodermia, convegno dedicato alla professoressa Raffaella Scorza. Durante il convegno tenutosi presso l’Aula Magna della0Università degli studi di Milano ci si è confrontati sulle ricerche fatte e sui risultati ottenuti nell’ultimo anno: un’occasione unica per capire che i finanziamenti dati hanno raggiunto lo scopo e per mettere le basi future.

L’intestino nel paziente sclerodermico, le alterazioni della regolazione del sistema immunitario, i nuovi aspetti patogenetici: il ruolo delle nano e micro particelle, i segni ecografici nella Morfea,  sono stati oggetto di un botta e risposta con i presenti, ricercatori e professori del Comitato Scientifico di GILS.

Ultimo tema “Gravidanza, la ricerca che accarezza” è stato anche il progetto – voluto e appoggiato dal GILS – che abbraccia più patologie autoimmuni sistemiche e più associazioni, un progetto che parla di vita e che ormai ha risonanza mondiale.

«Il GILS insieme a medici, infermieri e istituzioni è – ancora un volta –  a fianco degli ammalati con una rete di informazione capillare in tutta Italia, perché solo così si potrà sconfiggere la malattia e  raggiungere gli obiettivi più ambiziosi» dichiara Carla Garbagnati Crosti, presidente del GILS.

 

Scopri di più e dona il tuo 5×1000 alla ricerca: www.sclerodermia.net

 

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.